Domenica in poesia – 4 – Come ti vedo io

Siamo materia plastica. Definiti da fuoco, vento, acqua, luce e aria e altri esseri umani. Quest’ultimo fattore è quello che determina il corso della vita di una persona. Chi ha incontrato esseri umani fantastici, creature semi divine che ti salvano la vita, lo sa. Arrivano e ti accompagnano sulla strada migliore, oppure all’inferno. Allo stesso…

Paul B. Preciado, la conversione di Sant’Agostino e il transfemminismo

Siamo nell’assemblea costituente di una rivoluzione in corso, e “l’assemblea” del cortile del castello estense di Ferrara risponde entusiasta alla chiamata di Paul B. Preciado, filosofo queer e transfemminista conosciuto in Francia e in Spagna e anche un po’ in quell’angolo della cittadina emiliano-romagnola dove si sono radunate le forze del festival di Internazionale. Una…

I supereroi in calze a rete (autoreggenti!) di Sudario Brando

Sudario Brando dice di non esistere. Eppure è stato pubblicato un libro su di lui, che non poteva non chiamarsi “Chi è Sudario Brando?” scritto da Niccolo Pugliese e Tommaso Filighera. Voleva essere l’Elena Ferrante del fumetto ma non ci è riuscito. Quindi Sudario esiste, disegna e da poco tempo pubblica su il Manifesto il…

Domenica in poesia – 3 – Quello che non ho detto

Quante ore di registrazione otterremmo con le parole che non abbiamo detto? Quante pagine di libri si affollerebbero di insulti, dichiarazioni d’amore, idee geniali, meschinità? L’ultimo pensiero leggero della settimana è dedicato a chi pesa le parole, a chi se le porta a spasso in gabbia, come una colomba prigioniera.   Quello che non ho…

Domenica in poesia – 2 – Due grammi

La poesia si ritaglia il suo piccolo spazio in questo blog perché è portatrice di visione laterale, di tutto ciò che sfugge agli occhi frenetici e parla di storie ma senza i fatti. Vediamo quanto pesano due grammi…

Domenica in poesia – 1 – 18/05/2019

Ho deciso di pubblicare poesie inedite, una a settimana, di domenica sera perché penso sia il giorno più indicato per i versi. Gli autori sono anonimi e vari. Sono persone a me vicine, che hanno vissuto e visto episodi di cui hanno voluto esprimere una testimonianza. Perché? Per riflettere con leggerezza. 1 –  18/05/2019 Un…